Solennità di Cristo Re

GIORNATA DEL SEMINARIO


Sì, in seminario siamo chiamati ad essere grandi!

Dio ci vuole grandi, bene formati, ricchi di bene. Dio è Padre: ogni padre vuole che i figli diventino importanti.

Ha messo nel cuore di ognuno di noi il desiderio, il bisogno di diventare grande. Sono tanti gli uomini grandi della storia ma il più grande è Gesù di Nazareth. Egli fece grandi i suoi amici. Pietro da pescatore a papa, Matteo da pubblicano ad apostolo, ecc....

E allora qual è l'identikit del seminarista? E' un giovane consapevole di essere chiamato ad essere grande, scelto da Gesù a tempo pieno, a servizio della Salvezza nella Chiesa. In forza di tale consapevolezza si lascia formare, lavora tenacemente su se stesso, segue Cristo per conoscerlo e a lui conformarsi mediante i sacramenti, la preghiera personale, lo studio appassionato, il servizio di carità. E' una persona felice, perché si sente chiamato nonostante i propri limiti e peccati e diventa di giorno in giorno più consapevole che se lascia agire in lui il Signore tutto è possibile.


Il Signore non fa mancare i segni che confermano la chiamata:

- Segni interiori: quelle luci che scaldano il cuore nella preghiera.

- Segni negli avvenimenti della vita. Come cresce la vocazione?


C'è un momento preciso in cui una persona prende coscienza della chiamata in Dio. Poi cresce e si rinnova ogni giorno coinvolgendo tutti gli aspetti della persona: la mente, l'affettività, persino il proprio corpo. Qual'é il punto di forza? E' la relazione personale con Gesù Cristo, che spinge ad amare, anzi onorare, il prossimo come faceva Gesù. L'augurio ai giovani che cercano è che non abbiano paura a seguire Gesù dovunque Lui li chiamerà. Gusteranno pian piano la sua gioia, la sua misericordia, e pian piano li renderà capaci di essere suoi collaboratori per la Salvezza del Mondo.                                                                                                                                                                                                   Il Rettore

                                                                                            don Maurizio Zenarola

Fotografia del Seminario Interdiocesano di Castellerio
Fotografia del Seminario Interdiocesano di Castellerio